SportComLAB non è un semplice laboratorio, bensì un centro studi universitario che si occupa di ricerca, documentazione e comunicazione sportiva al fine di proporre nuove modalità per parlare di sport e di attività motorie, cercando di creare e diffondere attorno a questi temi una vera e propria cultura della e per la comunicazione. La struttura nasce nel 2006 e viene istituita nel 2008 congiuntamente dalla Facoltà di Scienze Motorie e dal Dipartimento di Scienze dell’Educazione “G.M. Bertin” dell’Università di Bologna “Alma Mater Studiorum”.

Il laboratorio svolge ricerche nel campo della comunicazione sportiva, della motricità, del benessere della popolazione attraverso l’educazione e l’adozione di sani stili di vita e molto altro ancora. In particolare negli ultimi anni sono stati condotti studi sugli aspetti socio-culturali dello sport “mediato”. A partire dai grandi eventi come le Olimpiadi, Paralimpiadi, i campionati di calcio dagli Europei ai Mondiali… veicolati dai tradizionali mass media, come pure da Internet o dai i videofonini, con specifica allo studio delle audience televisive degli eventi sportivi trasmessi dai mass media.

SportComLab si occupa inoltre di studiare nuove forme di diffusione personalizzata di immagini sportive nel web e di analizzare tutte quelle forme comunicative che attingono testimonial dal mondo dello sport (la pubblicità in primis), quanto la comunicazione sociale prodotta dalle organizzazioni sportive (profit e non profit). In aggiunta si propone il monitoraggio della capacità comunicativa dei siti web che si occupano di sport, wellness e fitness ecc… implementati da istituzioni pubbliche, da imprese o da organizzazioni non profit, ponendo particolare attenzione all’osservazione dei requisiti di accessibilità richiesti dalla legge 4/2004 a favore dei disabili.
Le indagini del centro studi e ricerche dell’Alma Mater sono a disposizione degli studenti dei corsi di laurea inerenti le Scienze Motorie, insieme all’archivio di ricerche sviluppate nel campo dell’educazione dello sport e dei valori da esso veicolati.

CHI SIAMO

Stefano Martelli, è Docente di 1° fascia in Sociologia dello Sport e della Comunicazione presso l’“Alma Mater Studiorum” – Università di Bologna. La sua ultima pubblicazione: Mega eventi sportivi, pubblicità in Tv e junk food. Quattro ricerche su bambini e stili di vita attivi, FrancoAngeli, Milano (2018).

Ivo S. Germano, insegna giornalismo sportivo all’Università del Molise e all’Università di Bologna, con una particolare attenzione al giornalismo 2.0 e alla comunicazione sportiva nei social media.

Giovanna Russo, PhD. eDocente di Sociology of Wellnesspresso l’Università di Bologna, si occupa di consumi culturali, comunicazione sportiva, disabilità, wellness. Tra le sue ultime pubblicazioni: Dossier Sport e migrazione, “Africa e Mediterraneo”, n. 84 (2016); Questioni di Ben-essere. Pratiche emergenti di cultura, sport, consumi, FrancoAngeli, Milano (2013).

Nicola Sbetti, PhD, Assegnista di ricerca e docente a contratto in Storia contemporanea dell’Università di Bologna. Si occupa di storia dello sport e in particolare della relazione fra sport e politica. Ha pubblicato Giochi di Potere. Olimpiadi e politica da Atene a Londra (1896-2012), curato la pubblicazione di Beyond Boycotts. Sport During the Cold War in Europe e numerosi saggi in italiano e in inglese.