INTRODUZIONE

È ormai noto come l’attività fisica produca effetti benefici sulla salute a qualsiasi età. Riduce infatti il rischio che si sviluppino patologie quali malattie cardiovascolari, diabete, neoplasie ed obesità, rafforza l’apparato muscoloscheletrico e migliora il benessere psichico.
Diventa dunque evidente come più precocemente si inizia a praticare attività fisica, maggiori sono i vantaggi per la salute anche nell’età adulta. Inoltre lo svolgimento di un’attività fisica regolare in età giovanile aumenta la probabilità che si stabilizzi come abitudine e dunque che il bambino attivo diventi un adulto attivo.

FOCUS
I dati sull’obesità infantile sono preoccupanti: nel 2014 è stato stimato che nel mondo 41 milioni di bambini sotto i 5 anni sono affetti da sovrappeso e/o obesità. L’obesità infantile può portare a severe conseguenze sulla salute ed è correlata ad un aumento del rischio di essere affetti da obesità anche nell’età adulta. .

L’attività sportiva è fondamentale nei bambini e negli adolescenti, tanto che l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda a bambini e adolescenti di età compresa fra i 5 e i 17 anni di praticare ogni giorno almeno 60 minuti di attività aerobica, da moderata a intensa.
L’attività fisica in età giovanile, infatti, migliora il benessere psicofisico, rafforza i muscoli e le ossa, contribuisce a sviluppare un buon apparato cardiovascolare, migliora la coordinazione e le capacità motorie e permette il mantenimento di un peso sano.
I dati sull’obesità infantile infatti sono preoccupanti: nel 2014 è stato stimato che nel mondo 41 milioni di bambini sotto i 5 anni sono affetti da sovrappeso e/o obesità. L’obesità infantile può portare a severe conseguenze sulla salute ed è correlata ad un aumento del rischio di essere affetti da obesità anche nell’età adulta, con una maggior probabilità di sviluppo di patologie croniche.
È noto che, così come nell’adulto, in età evolutiva la sedentarietà può indurre sovrappeso e obesità. L’attività fisica, invece, associata ad una corretta alimentazione, permette un corretto sviluppo dell’organismo ed il mantenimento di un peso corporeo adeguato. È tuttavia importante considerare che i bambini e gli adolescenti che praticano sport non hanno bisogno di alimentazioni speciali ma necessitano di una dieta bilanciata, che segua le raccomandazioni per una sana alimentazione.
Da ultimo è importante anche ricordare che l’alimentare, il nutrire (e, quindi, il cucinare) rientrano nella categoria dell’accudimento e della soddisfazione dei bisogni primari dei nostri bambini e bambine.
È fondamentale ricordarsi sempre di questo aspetto.

esperti

I NOSTRI PARTNER

UN PROGETTO

UN PROGETTO

IN COLLABORAZIONE CON

CON IL PATROCINIO

CON IL PATROCINIO