LO SPORT

Un fenomeno le cui dimensioni sono in continua e costante crescita

Per parlare di sport, forse, è meglio darne prima una definizione precisa, proprio quella che riporta il dizionario: “1 – L’insieme delle attività, individuali o collettive, che impegnano e sviluppano determinate capacità psicomotorie, svolte anche a fini ricreativi o salutari. 2 – Ogni attività fisica praticata secondo precise regole, spesso in competizione con altri”.

Quello che queste parole non possono raccontare, però, sono l’importanza e la dimensione che il fenomeno dello sport ha avuto nella storia e ha assunto, oggi, nella società moderna.

FOCUS
Che cos’è lo sport? “L’insieme delle attività, individuali o collettive, che impegnano e sviluppano determinate capacità psicomotorie, svolte anche a fini ricreativi o salutari e ogni attività fisica praticata secondo precise regole, spesso in competizione con altri”.

Ecco qualche dato aggiornato al 2014, solo per quanto riguarda l’Italia: 4.500.327 atleti tesserati (riconosciuti dal Coni: un milione in più rispetto al 2003), 1.016.598 operatori sportivi, 64.829 società sportive suddivise in 45 federazioni sportive nazionali. Il trend di crescita degli atleti tesserati nel decennio 2003-2013 è del +31,8%, con il +3,6% nella crescita decennale del numero di società sportive e +1,6% come variazione percentuale del numero degli operatori sportivi dal 2003 al 2013. La FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio) è la prima per numero di tesserati (1.098.450), mentre la seconda è la Federazione Italiana Pallavolo (FIPAV) con 365.732 tesserati.

Gli under 18 tra gli atleti tesserati sono il 54%, il 30% ha un’età compresa tra gli 8 e i 13 anni mentre il 25% ha un’età superiore a 36 anni. La percentuale degli atleti tesserati sulla popolazione italiana è del 7,6% e la Lombardia è la regione col più alto numero assoluto sia di atleti che di società sportive.

Le persone di tre anni e più che nel 2013 hanno dichiarato di praticare uno o più sport nel tempo libero sono 17 milioni e 715 mila (10,4 milioni di maschi e 7,3 milioni di femmine) e 16 milioni e 326 mila sono coloro che, pur non praticando uno sport, svolgono qualche attività fisica, mentre la crescita in 15 anni degli individui che praticano sport con assiduità è di 3 punti percentuali. Nei trend, infine, è evidente una tendenziale diminuzione dell’attività saltuaria a favore di una pratica sportiva più regolare e sistematica.

E’ per questo che lo sport, oggi, ha una valenza sociale di primaria importanza ed è un fenomeno la cui incidenza sulla vita quotidiana non si deve sottovalutare, così come ci indica anche l’Unione Europea.

BoxNutrizioneGennaio2017XL
esperti

I NOSTRI PARTNER

UN PROGETTO

UN PROGETTO

IN COLLABORAZIONE CON

CON IL PATROCINIO

CON IL PATROCINIO